default_mobilelogo

Sulla scrittura

newsletter

Per ricevere le ultime notizie su lavoro, editoria e formazione Iscrizione newsletter

Editoria e Scrittura su Facebook

Il giorno in cui sono diventata Virginia Woolf

virginia

Sì, sono diventata Virginia Woolf. Almeno sul web. Quando? Il 21 febbraio 2012. Dove? Nella pagina Facebook La Stanza di Virginia, collegata anche alla rivista web  che dirigo. In questa  pagina scrivo liberamente, citando anche autori, a volte.

Leggi tutto...

Road book - letture di strada

road book

Leggere insieme: la comunità delle parole condivise scende in piazza e fa il giro di Roma.

 

Leggi tutto

 

 

I quaderni del MDS

La mia Istanbul

la-mia-istanbul

Viaggio di una donna occidentale attraverso la Porta d'Oriente

> Leggi il primo capitolo

> Vai a lamiaistanbul.it

Francesca Pacini a RAI1

Il blog

il blog

Passerò come una nuvola sulle onde, scriveva Virginia Woolf.

Ed è così che dovremmo passare. Con la stessa leggerezza, lo stesso soffio di vento, e di vita.

Purtrppo l'esistenza  di Virginia Woolf è finita in fondo a un fiume, insieme alla pietra che ha scelto per affogare. Ma la sua vita, la sua opera immensa, rimangono a futura memoria, per sempre.

L'arte può essere molto dolorosa per le anime sensibili, per quelli  che vivono tutto sulla pelle, come lei.

In questi casi, la scrittura diventa anche esorcismo contro i mali del mondo. E contro il male dell'essere, quell'ombra che ci vive dentro e ci soffoca, ci stringe.

La nube e le onde sono il desiderio di libertà, di quel soffio di infinito che, segretamente, ogni giorno ci ispira.